mercoledì 1 dicembre 2010

Paul Apple presenta Enrico Ruggeri







Enrico Ruggeri, in arte Enrico Ruggeri nasce il 5 giugno del 1957 a Milano. Nel 72, a 15 anni fonda il suo primo gruppo: i Marmellata Friend. Negli anni il gruppo, a seguito di varie new entry, si trasforma in Champagne Molotov, che poi fondendosi con i Trifoglio diventano i Decibel, con il quale incide il suo primo album, che però venderà solo qualche centinaio di copie. Dell’80 è la prima partecipazione a Sanremo con il brano Contessa



Che arrivò undicesimo in classifica. L’hanno dopo si stacca dai Champagne Molotov per cominciare la sua carriera da solista. A Sanremo parteciperà poi nel 84,86,87, anno in cui conquista il primo posto con la canzone Si può dare di più cantata con Tozzi e Morandi. L’anno successivo uscirà nel CD La parola ai testimoni la canzone Tango delle donne facili



E’ nel 1993 la vittoria come solista al Festival di Sanremo con la canzone Mistero. Nello stesso anno parteciperà all’Eurofest, classificandosi al dodicesimo posto. Il Ruggeri nella sua carriera di cantautore ha pubblicato 27 da solista in 29 anni, quindi con una media di quasi uno all’anno, per non contare poi la collaborazione con altri cantanti: tra le più famose Il mare d’inverno della Berté e tra le più curiose varie canzoni con Elio e le Storie Tese (Il vitello dai piedi di balsa, Cani e padroni di cani, Essere donna oggi, Pagano). Nell’ultimo album è contenuta la canzone presentata al Festival di Sanremo 2010: La notte delle fate

lunedì 22 novembre 2010

Paul Apple presenta Jo Squillo


Nome d’arte di Giovanna Coletti, Joe Squillo nasce il 22 giugno nella città di Milano. Nasce artisticamente nel 1980 insieme al gruppo di sole donne chiamato Kandeggina Gang con il quale incide il 45 giro Sono cattiva



Con il gruppo di stampo punk porta avanti un estremo femminismo, fino a portarle a lanciare Tampax macchiati di pittura rossa durante un concerto in piazza Duomo. Nell’81 comincia la sua carriera solista, continuando con il carattere ribelle e punk, spostandosi anche su una proto musica ska. Il suo primo grande successo l’ha con la canzone Skizzo skizzo. Tre anni dopo inciderà il suo LP più famoso, Bizarre, in cui è contenuta la canzone dedicata al fidanzata Gianni Muciaccia. La canzone si chiama I love Muchacha



Con questa canzone passa comincia il suo passaggio dalla musica rock alla musica pop, per poi arrivare alla musica dance anticipando nell’album Terra Magica anche una vena New Age. Nel 1991 partecipa a San Remo insieme a Sabrina Salerno, cantando in duetto la canzone Siamo donne



scritta da lei, che diventerà la sua canzone più di successo. Dal punto di vista musicale incice vari singoli negli anni, con una scadenza di un singolo ogni 2-3 anni che però rimangono quasi sconosciuti ai più.

giovedì 11 novembre 2010

Paul Apple presenta Fiorello


Rosario Tindaro Fiorello nasce a Catania il 16 maggio 1960. La sua carriera è costellata di molti dischi, per lo più re-interpretazioni di vecchi successi riadattati, con un nuovo testo, alla lingua italiana. Uno dei primi singoli (datato 1993) è Si o No, ri-arrangiamento della famosissima Please don’t go



Molti furono i successi singoli nei mesi successivi con San Martino, Spiagge, Ricordati di me, Puoi. In contemporanea alla carriera musicale Fiorello affianca la conduzione di Karaoke, format originale che dal 1992 invase l’intera Italia e fece conoscere un nuovo tipo di intrattenimento, copiato poi in locali e bar. Partecipa nell’anno domini 1995 al Festival di Sanremo con la canzone composta da Max Pezzali e Mauro Repetto Finalmente tu



L’ultima canzone famosa risale al 1999 con la canzone Vivere a colori, canzone incisa sull’albumo Batticuore in cui era inserita l’omonima canzone


lunedì 25 ottobre 2010

Paul Apple presenta Wilma De Angelis





Wilma De Angelis nasce a Milano l’8 Aprile 1931. Comincia la sua carriera nelle balere lombarde, fino a vincere, a Boario Terme il titolo di “Reginetta del Jazz Italiano”. Uno dei suoi primi successi è Casetta in Canada



che insieme a a Firenze in carrozzella le fa scalare le classifiche, oltre che in Italia, anche nei Paesi Bassi. Nel ’58 partecipa al Festival di Sanremo con Nessuno (che molti attribuiscono erroneamente a Mina). Ripartecipa nel 1960 arrivando al terzo posto con Quando vien la sera. L’anno successivo parteciperà ancora al Festival con la canzone Patatina



che non avrà successo durante il concorso ma, come spesso accade, ha poi un grande riscontro nelle classifiche. Negli anni 70 incide molti dischi e singoli, affiancando il lavoro della cantante a quella delle presentatrice TV. Spesso la troviamo affiancare Paolo Limiti in trasmissioni RAI e di TeleMontecarlo. E da qui che comincia a presentare una fortunata serie di trasmissioni in cui, tra una ricetta e l’altra, intervista personaggi del mondo dello spettacolo e della politica. Telemenù, Sale, pepe e fantasia, La spesa di Wilma, Complimenti allo chef, A pranzo con Wilma, sono solo alcune delle trasmissioni condotte dalla cantante. Si fonde negli anni ottanta col gruppo degli Oldies, con i quali incide lo swing Il pinguino innamorato

lunedì 11 ottobre 2010

Paul Apple presenta Amanda Lear


I primi anni della vita di Amanda Lear sono molto oscuri a causa di varie interviste contrastanti rilasciate dalla stessa Lear. La data sua data di nascita oscilla tra il 1939 ed il 1948, la madre è stata dichiarata inglese, francese, vietnamita, mongola, russa e cinese. Il pasre inglese, russo, francese ed indonesiano, alle volte militare della Royal Navy, altre volte assoldato nella legione straniera francese in Indocina. Anche il luogo in cui è nata è un mistero: secondo alcune voci in Svizzera, altre a Hanoi, altre a Saigon ed altre ancora a Hong Kong. E’ sicuro invece il suo primo successo: Blood and Honey del 1974



Da questa canzone molte furono le canzoni che ebbero successo qua e la nel mondo: Finlandia, Grecia, Giappone, Sud America. Le sue canzoni passarono dalla musica disco al rock e alla new wave. Nel periodo “disco” gareggiava con altre al titolo di “White Queen of Disco”. Negli anni ’80 si dedicò alla promozione dei suoi album in Italia, dove uno dei suoi singoli più di successo fu Incredibilmente donna






Negli anni successivo fa spola tra la TV italiana e quella francese, tra conduzione e comparse in vari sceneggiati. In questo periodo scrive alcuni libri, tra cui la sua prima biografia in cui racconta alcuni aneddoti sulla vita di Dalì. Uno dei suoi ultimi successi è un remake di Tomorrow suonata dal gruppo CCCP Fedeli alla linea

domenica 26 settembre 2010

Paul Apple presenta Lorella Cuccarini





Al secolo Lorella Lorenza Luciana Cuccarini nasce a Roma nel 1965 il suo esordio in TV è del 1984 nella trasmissione Te lo do io il Brasile con Beppe Grillo. Li venne scoperta da Pippo Baudo, che la scelse tra il corpo di ballo di Heather Parisi. Con lui presenterà Fantastico 6 del 1985, nella quale canta la canzone Sugar Sugar.



Nel 1987 il suo disco di esordio: Lorel. Nell’autunno ’87 segue Pippo Baudo nel cambio di rete da Rai all’allora Finivest, odierna Mediaset. Qui, insieme ad Ezio Greggio, Gianfranco D’Angelo e Sabrina Salerno, condurrà lo show Odiens, con la celeberrima sigla La notte vola. Il programma anticipa alcuni tratti di Striscia la Notizia, che vedrà la luce l’anno successivo.



Negli anni condusse varie trasmissioni e speciali per Canale 5, fino a trovare un duraturo sodalizio con il presentato Marco Columbro. La coppia vede la propria nascita artistica durante la trasmissione Una sera c’incontrammo del 1989. Sempre con Columbro presenterà Paperissima per ben cinque volte, una, la prima, con Ezio Greggio. Dal ’91 al ’93 conduce con Columbro il programma domenicale pomeridiano di Canale 5 Buona Domenica, durante il quale balla e canta la canzone Liberi liberi.

martedì 7 settembre 2010

Viva la grammatica

Uno degli inserti più assurdi e sgrammaticati che io abbia mai visto


venerdì 20 agosto 2010

Zopen - Burpman - L'uomo dei rutti

Tipo in trance dopo, credo, una bevuta allucinante...assolutamente da vedere!!!

martedì 15 giugno 2010

Paul Apple presenta Viola Valentino


Viola Valentino, all’anagrafe Virginia Minetti, nasce a Canzo il primo luglio 1949. Il primo esordi o è nel ’68 con l’album Dixie prodotto da Gino Paoli. Il vero debutto arriva però nel 1979 con la canzone COMPRAMI



L’anno successivo esce con il singolo Sei una bomba presento al Festivalbar di quell’anno e al Cantagiro. La sua canzone Sera coi fiocchi viene utilizzata come sigla di chiusura di Domenica In per l’anno 1981. Nello stesso anno viene fotografata per 2 copertine di Playboy. L’anno successivo partecipa per la prima volta al festival di Sanremo Con il brano ROMANTICI



che riesce a vendere 400.000 copie. Partecipa al film Delitto sull’autostrada dove la canzone Sola fa da colonna sonore, anche questo brano record nelle vendite. Nel 1983 ci riprova al Festival della canzone italiana con il brano ARRIVA ARRIVA



che però arriverà terzultimo in classifica. Lo stesso anno partecipa ad un disco per l’estate con il brano Verso Sud che arriverà al secondo posto come Addio amor dell’anno successivo. Da qui comincia un lungo declino in cui incide singoli e dischi poco venduti e per nulla passati nelle radio, fino a che torna alla ribalta nel 2006 come ospite al reality show Music Farm, in cui però viene eliminata nelle prime settimane.

mercoledì 28 aprile 2010

Paul Apple presenta I Rockes


Il gruppo nasce in Inghilterra nell’anno 1960 dall’unione di Norma David Shapiro, voce solista, chitarra, basso, Robert Posner, basso, Mike Shepstone, batteria e da Vic Briggs che verrà sostituito alla chitarra solista da Johny Charlton due anni dopo. Dopo alcune esperienze in Inghilterra ed in Germania approdano in Italia, definendo, dopo varie prove, il nome del gruppo in I Rockes. Iniziano la loro carriera Italiana italiana prima come gruppo spalla a Colin Hicks e poi come gruppo di accompagnamento a Rita Pavone. Con C’E’ UNA STRANA ESPRESSIONE NEI TUOI OCCHI



vengono però conosciuti al grande pubblico. Sono del biennio 66-67 Che colpa abbiamo noi, E’ la pioggia, Piangi con me. Nel 1967 partecipano al Festival di Sanremo con BISOGNA SAPER PERDERE



e nello stesso anno viene pubblicato il disco Cercate di abbracciare tutto il mondo come noi che ha una strana particolarità: nel vinile vengono inserite essenze e colonia, cosicché il disco risulti profumato. L’anno successivo di presentano sempre a Sanremo con la canzone LE OPERE DI BARTOLOMEO



che non ha successo nel festival, ma al contrario ha un buon riscontro nelle vendite. Nel 69 avviene la loro terza partecipazione al festival di musica italiana con ma che freddo fa. Nel 1970 il gruppo si scioglie sia a causa degli scarsi risultati discografici, sia a causa delle aspirazioni soliste di Shel Shapiro


Powered by Wikipedia